BLOG PENTAIR EUROPA

Pentair Europe definisce una nuova frontiera dei collaudi per garantire la qualità dei suoi prodotti


Si dice che la qualità sia la miglior strategia aziendale e le nuove procedure di collaudo di Pentair Europe ne sono la dimostrazione. Banchi di prova automatizzati e a prova di errore, test di pressione ad aria e il collaudo manuale di ogni valvola prima che lasci lo stabilimento hanno tutti contribuito ad azzerare potenzialmente i difetti sul campo.

Abbiamo incontrato il team responsabile dei controlli della qualità nello stabilimento di produzione delle valvole di Pisa per capire come il collaudo abbia scalato nuove vette a Pentair.


A Pentair, la qualità passa dalla sistematicità

Come molti altri produttori, Pentair ha sempre dato grande importanza alla qualità. I suoi prodotti sono conformi a tutte le principali certificazioni europee e i suoi stabilimenti sono certificati ISO 9001:2015. Tuttavia, ci sono standard di qualità... e c’è una cultura dove la qualità è un’abitudine.


Per assicurarsi che sia questo il caso, Pentair ha preso anni fa una decisione di testare ogni valvola prima che lasci il suo stabilimento. Naturalmente, collaudare il 100% della produzione richiede più tempo, ma è l’unico modo sicuro affinché i clienti siano certi, quando ricevono una valvola da Pentair, che si tratti di una valvola che è stata sottoposta a test accurati di funzionamento prima di lasciare le nostre mani.


Viene testato il 100% delle valvole

Marco Calatroni, Responsabile del Flusso di valore, ci spiega il ragionamento. “Potremmo realizzare test a campione e rispettare comunque i processi ISO 9001. Tuttavia, nel 2015 abbiamo preso la decisione di testare individualmente ogni valvola. I nostri prodotti operano in ambienti esigenti e spesso estremi e, nonostante siano molto affidabili, non vogliamo che vengano effettivamente “testati sul campo”. L’insuccesso non rientra tra le opzioni. Abbiamo quindi deciso di potenziare le nostre operazioni di collaudo e testare ogni valvola prima della spedizione. Si è trattato di un investimento importante, ma l'affidabilità viene ricordata a lungo dopo che il prezzo è stato dimenticato.”

“Nel 2015 abbiamo preso la decisione di testare individualmente ogni valvola. Si è trattato di un investimento importante, ma l'affidabilità viene ricordata a lungo dopo che il prezzo è stato dimenticato.”

Marco Calatroni, Responsabile del Flusso di valore presso Pentair Europe


“Durante il collaudo di ogni valvola guardiamo attentamente due aspetti,” continua Marco. “Prima di tutto verifichiamo che non vi siano perdite, quindi controlliamo l’effettivo funzionamento della valvola, ad esempio la fasatura, la portata e altri parametri. Qualsiasi valvola che presenti valori al di sotto di quelli di tolleranza viene scartata e mandata di nuovo alla produzione per l’analisi. Questi dati preziosi ci aiutano inoltre nell’apprendimento, nella prevedibilità e fanno parte del nostro continuo miglioramento.”


Non si tratta di un’impresa di poco conto, soprattutto se consideriamo che lo stabilimento di Pisa può produrre circa 1000 valvole al giorno e che l’azienda continua a investire nell’ottimizzazione di questo processo.


L’utilizzo dell’aria ha segnato un punto di svolta.


La rivoluzione dei test di pressione ad aria

In passato, tutti i componenti Pentair erano collaudati utilizzando acqua pressurizzata. Tre anni fa, Pentair ha iniziato ad adottare processi all’avanguardia, utilizzando l’aria per i test di pressione. Oggigiorno la maggior parte delle valvole Pentair viene testata in questo modo e sono stati riscontrati vantaggi significativi.

Test di pressione ad aria delle valvole

“I test di pressione ad aria sono più precisi, sicuri e puliti”, spiega Salvatore Licitra, Responsabile della Produzione snella. “L’aria è più sensibile rispetto all’acqua, per cui la pressione può essere decisamente inferiore. Un test con aria a bassa pressione, intorno a 2-2,5 bar, ha la stessa efficienza di un test con acqua ad alta pressione a 10 bar. La sensibilità della pressione dell’aria “amplifica” gradualmente qualsiasi difetto di qualità, in modo che possiamo letteralmente vedere qualsiasi deviazione o cambiamento di pressione, evidenziando le eventuali anomalie e garantendoci maggiore controllo sui collaudi rispetto ai test ad acqua. Con i test di pressione ad acqua si ottiene un risultato piuttosto binario: o buono o scadente, senza nessun riscontro aggiuntivo, come invece avviene utilizzando l’aria.”


“Inoltre, l’aria è un mezzo di collaudo più pulito. Anche con i migliori sforzi, i test ad acqua possono lasciare spesso una parte del fluido intrappolata nella valvola. Ciò può a sua volta portare a una contaminazione, alla presenza di batteri, oppure tale fluido può persino gelare durante il trasporto, provocando danni. I test di pressione ad aria hanno risolto questi problemi.


Abbiamo quindi attualmente dotato tutti i nostri banchi di prova di apparecchiature per il collaudo ad aria. Detto questo, i test di pressione ad acqua non sono completamente scomparsi nel nostro stabilimento e, come test finale di qualità, realizziamo ancora controlli a campione con un test di pressione ad acqua sul cinque percento di tutte le valvole collaudate.”


Procedure di collaudo ottimizzate, automatizzate e a prova di errore

Banco di prova automatizzato presso Pentair

Salvatore considera i test ad aria un ingrediente fondamentale dell’impegno di Pentair, volto a raggiungere il 100% di affidabilità e reputazione e ad offrire una garanzia di qualità completa. “Ne abbiamo percorsa di strada dall’ispezione visiva del passato. Oggi i nostri banchi di prova sono altamente ottimizzati, automatizzati e a prova di errore”, dice. “Funzionano in parallelo, in modo che vengano testate più valvole contemporaneamente. Sebbene vi sia ancora una “mano umana” che posiziona e rimuove le valvole, i test di pressione ad aria sono automatizzati. Ciascuno ci fornisce un quadro diagnostico completo della pressione e dei test di funzionamento, producendo un adesivo che certifica il superamento del collaudo. Senza di esso, la valvola viene scartata.”

“I nostri banchi di prova sono altamente ottimizzati, automatizzati e a prova di errore.”

Salvatore Licitra, Responsabile della Produzione snella presso Pentair Europe


Guasti e difetti fanno parte del passato

Che si tratti di una valvola all’avanguardia come la Fleck 5800 o di un cavallo di battaglia come la Fleck 5600, la rigorosa politica di collaudo è la stessa. Testare il 100% delle valvole offre una migliore garanzia di qualità per i clienti di Pentair Europe. Assicura la massima sicurezza, guadagnando la fiducia di installatori e clienti che sanno che ogni valvola è soggetta alla stessa procedura di collaudo. Dall’implementazione del nuovo regime di collaudo nel 2015, gli scarti e i guasti sul campo sono praticamente assenti. Non è un caso se i clienti europei continuano a scegliere Pentair.

Leggi di più sull’ispezione visiva a macchina di Pentair qui


·Leggi di più sull’intera gamma di valvole Pentair qui


Condividi usando le icone qui sotto





36 visualizzazioni