BLOG PENTAIR EUROPA

Pentair mette le esigenze dei clienti al centro della propria strategia operativa europea


Mantenere un fiorente settore manifatturiero rimane una priorità della politica economica dell'UE. Tuttavia, in passato i progressi nella logistica globale, assieme alle basse barriere commerciali, hanno portato a un trasferimento sempre più massiccio della produzione verso economie con salari più bassi. Sia nella ricerca che nella produzione e nella logistica, l'Europa ha perso quote, mentre altri hanno guadagnato.


Tuttavia, non tutte le aziende hanno seguito la via della seta e il 2021 ha fatto suonare un campanello d'allarme per coloro che hanno sostenuto l'offshoring. Uno di questi produttori è Pentair, leader mondiale nel trattamento e nella filtrazione dell'acqua.


Abbiamo parlato con Timo Keski-Mattila, EMEA Director di Pentair, della sua passione per le operazioni con sede in Europa, di cosa questo abbia significato nel 2021 e del perché ritiene che ora sia fondamentale mentre l'azienda mette a punto il riconoscimento delle esigenze dei clienti chiave.


"Dopo l'anno appena trascorso, abbiamo visto tutti che produrre in Europa è fondamentale!"

Investire nella produzione europea

"Alcuni anni fa, l'Europa sembrava aver perso di vista l'importanza della produzione locale", dice Timo. "Le aziende si sono allontanate sempre più dall'Europa portando con sé la produzione, lo sviluppo, l'assistenza e altre funzioni, nella convinzione di poter risparmiare denaro. Tuttavia, dopo l'anno appena trascorso abbiamo visto tutti che produrre in Europa è fondamentale".

"Non si tratta solo di prezzo. Crediamo, e abbiamo sempre creduto, che produrre e operare localmente ci offra maggiore controllo sulla qualità, sulla fornitura, sull'esperienza del cliente e sulla conformità locale. Dunque, mentre i nostri concorrenti sono stati impegnati ad importare da fuori Europa, noi abbiamo investito nella nostra base produttiva europea. Abbiamo investito in sistemi di qualità nelle nostre fabbriche in Belgio e in Italia. Abbiamo investito nel nostro talento multilingue e multifunzionale in tutto il continente. Infine, abbiamo investito nel rispetto della legislazione UE, ovunque operiamo".

"E siamo ancora molto competitivi sul mercato", continua Timo. "Nel 2016 abbiamo affrontato alcuni problemi di costruzione sotto la media e abbiamo rivisto radicalmente i nostri processi di qualità. Oggi abbiamo creato centri europei di eccellenza nella produzione di valvole e serbatoi, riconosciuti come un punto di riferimento nel nostro settore".


Se mai ci fossero stati dubbi sul game-plan di Pentair, l'arrivo della pandemia di Covid19 ha evidenziato ulteriormente la sua strategia di "Prodotto in Europa per l'Europa".


"Credo fermamente che, avendo sede in Europa, in questi tempi difficili siamo stati più forti dei nostri concorrenti".

"Naturalmente il nostro business è stato colpito dalla pandemia, poiché si è trattato di un problema globale", riflette Timo. "Abbiamo subito carenze croniche di materie prime, costi di spedizione sempre più elevati e pressioni inflazionistiche. Tuttavia, credo fermamente che, avendo sede in Europa, in questi tempi difficili siamo stati più forti dei nostri concorrenti".


Mantenere lo slancio produttivo

Pentair gestisce quattro aree commerciali in Europa, tutte incentrate sull'acqua:

1. Commercial Systems - noto anche come 'Food Service'

2. Residential Systems - con un focus sull'addolcimento

3. Components Business - produzione di valvole e serbatoi

4. Pool Equipment


Timo spiega che sono state colpite dalla pandemia in modi diversi. "L'ambiente operativo ha portato sfide diverse ad ogni divisione. Le nostre attività Pool e Residential hanno visto la domanda salire alle stelle, dato che i consumatori, avendo più tempo a disposizione, si sono dedicati al miglioramento delle proprie abitazioni. Al contrario, il settore Food Service ha visto un blocco del mercato con l'introduzione dei lockdown e dello smart working, per poi rifiorire quando le restrizioni sono state allentate. Sono lieto di poter affermare che tutti e quattro i settori alla fine hanno goduto di un 2021 eccezionale".


"Se la domanda non avesse superato l'offerta, ogni area avrebbe fatto ancora meglio. La stretta sulla catena di approvvigionamento globale e le carenze di materie prime in tutto il mondo sono ben note. È stato enormemente frustrante sia per noi che per i nostri clienti: a nessuno piace essere in ritardo con un ordine. Abbiamo sempre fatto tutto ciò che era in nostro potere per 'condividere equamente il dolore', in modo che tutti avessero una giusta fetta della torta. E abbiamo imparato costantemente, lavorando su come possiamo essere più predittivi e reattivi in futuro".


"Produrre in Europa ci pone in una posizione privilegiata, offrendoci maggiore flessibilità per trovare alternative dove possibile e rimescolare le carte in tavola per far fronte alle carenze che tutti abbiamo sperimentato".


"Il mio ringraziamento va ai team di Pentair Europe che ci hanno aiutato a superare la tempesta. Dai nostri operatori che hanno mantenuto in attività le fabbriche durante la pandemia per mantenere lo slancio produttivo, al team della task force operativa che ha mostrato creatività per diminuire il peso dei ritardi sui clienti".

"Produrre in Europa ci pone in una posizione privilegiata, offrendoci maggiore flessibilità per trovare alternative dove possibile".

Rispetto della strategia

Timo è cauto sul miglioramento delle condizioni commerciali per il 2022, ma rimane fiducioso nella strategia di produzione locale di Pentair. Ha anche in programma di costruire e rafforzare le relazioni con i clienti chiave nel prossimo anno.


"Penso che tutti noi dobbiamo prepararci ad una maggiore incertezza nei prossimi mesi", continua. "Le carenze di materiali, i ritardi nelle spedizioni globali, l'aumento dei prezzi dell'energia e le pressioni inflazionistiche non se ne andranno tanto presto. Detto questo, cercheremo almeno di appianare eventuali aumenti dei prezzi e di mantenere un'equa distribuzione delle scorte. Nessuno vuole un altro anno come il 2021.

"Tuttavia, non lasceremo che forze esterne cambino il nostro piano generale. I nostri clienti sono al centro di ogni nostra attenzione, lo sappiamo bene. Abbiamo messo in atto alcuni piani per riconoscere le diverse esigenze dei gruppi di clienti. L'esigenza di un piccolo installatore indipendente potrebbe essere molto diversa da quella di un grossista e grande distributore e stiamo sviluppando modi per riconoscere e rispondere meglio a queste esigenze. Ad esempio, per alcuni clienti chiave stiamo cercando di promuovere una migliore "collaborazione funzionale": pianificatori che parlano con altri pianificatori, addetti al magazzino che parlano con altri addetti al magazzino e così via, in modo da dar vita a molto più di una semplice relazione transazionale".


La realizzazione di questo cambiamento spetta ai nostri account manager: nessuno è più vicino di loro ai nostri clienti. Nel corso del tempo, i nostri team di vendita continueranno a guadagnare sempre più autonomia per realizzare il tutto: sono sicuro che i nostri clienti, specialmente i key account regionali, noteranno una differenza positiva".


Il Prodotto in Europa per l'Europa è oggi più importante che mai

Pentair prevede di aumentare il proprio impegno nelle operazioni europee nel 2022. L'anno scorso ha visto il consolidamento del suo assieme di addolcitori in un unico sito a Herentals. Per il 2022, l'azienda prevede l'insourcing in Europa della produzione della propria gamma di serbatoi Wellmate, attualmente acquistati da una fabbrica Pentair negli USA.

"In un momento in cui la maggior parte dei prodotti dei nostri concorrenti vengono acquistati da lidi lontani, continueremo a rafforzare la nostra capacità produttiva in Europa", conclude Timo. "Questo ci permetterà di controllare la qualità, la conformità, la distribuzione e la fornitura. Inoltre, se il 2021 ci ha insegnato qualcosa, è che il Made in Europe per l'Europa conta ora più che mai.


"Se il 2021 ci ha insegnato qualcosa, è che il Prodotto in Europa per l'Europa conta ora più che mai".

Esplora le aree aziendali di Pentair in Europa qui


Condividi usando le icone qui sotto



15 visualizzazioni